Home > Global Rights > Global Rights launched in Milan

Global Rights launched in Milan

The director of Societá InFormazione Onlus, Sergio Segio, explained to a crowded room the reasons that led the Report on Global Rights to plan a change. The new project was presented at the Book Pride, the first independent publishers fair, last Saturday, March 29.

The report, like it has been known for 12 years (one volume of over a thousand pages) will probably no longer exist, given the economic and publishing difficulties it faced in the last two years. The intention is to replace it, or rather to support it, with a series of books that have been called “Focus” and that the Report will be publishing during the year, providing agile and timely insights on specific current issues.In addition to the coming projects, it was also announced the launch of a new web platform, called Global Rights and an international web magazine (downloadable from the same site www.globalrights.info). The issue 0 is already available. It is published by Societá InFormazione and directed by Sergio Segio and Orsola Casagrande. The editorial team, still being expanded, currently counts with the participation of Bibi Bozzato, JM Arrugaeta, Bern Ozgencil, Simona Malatesta, Vroni Plainer, Yado Uzun, Guglielmo Guglielmi, Mauro Guglielminotti, Susanna Ronconi, Maurizio Leonelli.

These are two new and concrete projects that will complement and expand the work of research and analysis carried out by the Report in recent years.

In the presentation, Saturday at the Book Pride, director and actor Renato Sarti has intrigued the audience with extracts  from his intense work, the Chicago Boys.

GR-Book-pride3

Nell’ambito di Book Pride, la prima fiera dell’editoria indipendente, sabato 29 marzo il direttore di Società Informazione Olus, Sergio Segio, ha spiegato davanti a una sala piena le motivazioni che hanno spinto il Rapporto sui Diritti Globali a pensare di trasformarsi. Il Rapporto, così come si conosce da 12 anni (un unico volume di oltre mille pagine) probabilmente non esisterà più, date le difficoltà economiche ed editoriali intervenute negli ultimi due anni. L’intenzione è di sostituirlo, oppure di affiancarvi, una serie di libri che sono stati chiamati “Focus” del Rapporto e che saranno pubblicati nell’arco dell’anno, costituendo agili e tempestivi approfondimenti su temi specifici e di particolare attualità.

Ma, oltre ai progetti prossimi venturi, è stata annunciata la nascita, invece già avvenuta,  di una piattaforma web Global Rights e di un magazine internazionale on line, scaricabile dallo stesso sito www.globalrights.info (è già disponibile il numero zero), edito da Società INofrmazione e diretto da Sergio Segio e Orsola Casagrande. La redazione, ancora in corso di ampliamento, vede attualmente la partecipazione di  Bibi Bozzato, J. M. Arrugaeta, Berna Ozgencil, Simona Malatesta, Vroni Plainer, Yado Uzun , Guglielmo Guglielmi, Mauro Guglielminotti, Susanna Ronconi, Maurizio Leonelli.

Si tratta di due nuovi e concreti progetti che andranno a integrare e ampliare il lavoro di ricerca e analisi portato avanti dal Rapporto in questi anni.

Nella presentazione di sabato al Book Pride, il regista e attore Renato Sarti ha catturato la platea con la recitazione di alcuni brani del suo intenso lavoro, Chicago Boys.

GR-Book pride

You may also like
The historical meanings of the Kurdish revolution
En nuevo Presidente de México toma posesión de su cargo con mensajes y compromisos claros
Los resultados de la elecciones en Andalucía abren una crisis en la política española
Afrin: The long list of Turkish crimes

Leave a Reply

English version free download

Share This